Tag Archives: drum circle

rhythm-ambassadors-formazione-drum-power

Rhythm Ambassadors 2017: perchè iscriversi?

20 iscritti e solo 5 posti ancora liberi!

La seconda edizione del corso di formazione RHYTHM AMBASSADORS sul Metodo Drum Power è quasi al completo, e siamo molto felici del gruppo meraviglioso che si è formato.

Quest’anno abbiamo avuto un afflusso di interesse davvero straordinario, il risultato di tutto il lavoro che gli Ambasciatori del Ritmo 2015 hanno portato avanti in questi anni, diffondendo l’amore per il ritmo e per la musica in tutta Italia, in contesti di ogni tipo.

Sono migliaia ogni anno ormai le persone toccate dal Drum Power, e questo significa che sempre più persone hanno avuto la possibilità di scoprire la forza, e la bellezza, di essere insieme in un ritmo tanto più grande, potente e antico di noi – IL BATTITO DEL CUORE DELLA TERRA.

Questo è il mio sogno, il sogno con cui ho dato vita a Drum Power nel 2008.

Se stai ancora valutando la possibilità di iscriverti al corso, ecco alcuni buoni motivi per farlo:

  1. Il corso ti fornisce delle competenze professionali che potrai spendere subito dopo la formazione stessa. Ti bastano 3 o 4 drum circle*** per il ritorno completo del tuo investimento.
  2. Il corso ti dà tutte le competenze necessarie per comunicare il tuo lavoro con professionalità, e distinguerti all’interno del tuo mercato, proponendo esperienze uniche nel panorama italiano.
  3. Questa formazione molto probabilmente non si ripeterà. È un’occasione unica per entrare a far parte del network degli Ambasciatori del Ritmo Drum Power, dal 2015 dediti a portare in tutta Italia la forza e la bellezza del ritmo e delle percussioni nel lavoro con i gruppi.

Non ti basta? Leggi qui le testimonianze di chi ha già partecipato!
(scorri fino in fondo alla pagina per leggerle!)

Qui sotto ne trovi alcuni.

Scrivi subito a info@drumpower.net per ogni domanda o dubbio inerente al corso. Siamo felici di aiutarti a valutare se quetso eprcorso di formaizone fa per te!

Qui il sito web della Drum Power Academy.

1-2-tutti-insieme!

Diana Tedoldi

 

*** Il ritorno dell’investimento dipende ovviamente dal prezzo a cui venderai un drum circle, o un percorso di drum therapy o musicomaieutica. Se vuoi approfondire il ragionamento, scrivimi!

Ho sentito in modo particolare la passione e l’amore, la competenza e il cuore che la conduttrice ha messo nel proporre tutto il percorso. Tutto ciò mi ha contaminato positivamente facendomi arrivare nel profondo ogni apprendimento. Ho sentito integrità in quello che veniva proposto, ho percepito che arriva da un grande lavoro personale e di ricerca che la conduttrice ha fatto in tanti anni di lavoro e tutto ciò mi ha permesso di apprendere con fiducia e apertura.

Le basi su cui si fonda la filosofia Drum Power, l’ampiezza sensoriale delle esperienze proposte ed il taglio “spirituale” e di contatto con la natura che hanno spesso accompagnato le attività e che fanno parte del metodo. Consiglierei fortemente questo corso proprio per questi motivi. E’ stata una meravigliosa esperienza e non posso che augurarla ad altri. Tenderei invece a sconsigliarlo a chi è unicamente interessato al solo fare pratico (ad es. se si vuole imparare metodi di conduzione in modo esclusivamente tecnico e più superficiale): le varie attività non verrebbero pienamente apprezzate e potrebbero addirittura apparire troppo lontane dall’obiettivo.

Ho apprezzato la completezza del percorso. Abbiamo fatto esperienza di una serie di competenze che si completano l’un l’altra e ciascuna di esse ha aperto possibili campi di approfondimento enormi. Ho apprezzato la cura che ha avuto Diana nella preparazione di tutto, dai pre-work al periodo successivo al corso e la voglia di condividere che ha messo in tutto questo. Prenderò sicuramente spunto da lei nelle prossime attività che progetterò, per il modo, per la cura che mi hai mostrato possibile.

Il corso mi ha permesso e mi sta permettendo di vivermi come facilitatore di drum circle. Ho particolaremente apprezzato la possibilità di sperimentare più livelli di attenzione rispetto alla conduzione di un drum circle. Per livelli di attenzione intendo: attenzione spirituale, attenzione ai codici di comunicazione, attenzione emotiva, attenzione alla presenza, attenzione a trovare un posto nel mondo (società). La ritengo un’ottima formazione per chiunque volesse entrare nel mondo del drum circle.

Questo corso mi ha permesso di ampliare le mie conoscenze sull’utilizzo del tamburo in diversi contesti, approfondire e fare esperienza di Drum Circle, aumentare la consapevolezza di me stessa e di me stessa in relazione agli altri. Ho particolarmente apprezzato la carica esplosiva dell’insegnante, l’energia che mi ha trasmesso con il suo sapere e i suoi insegnamenti. La pratica effettuata, la risonanza con il resto del gruppo, la pratica di esperienze in natura. Questo corso lo consiglierei perché consente di apprendere pratiche utili e fare esperienza con l’utilizzo dei tamburi in molteplici contesti. Ti apre ad esperienze nuove di ascolto e ti permette di condividere saperi. Ti arricchisce e ti sorprende.

rhythm-ambassadors-drum-power

Rhythm Ambassadors 2017!

Torna il corso di formazione sul Metodo Drum Power per la conduzione di esperienze individuali e di gruppo a mediazione ritmica e musicale!

Rhythm Ambassadors è un percorso formativo dedicato a sperimentare in prima persona e ad apprendere i tre pilastri del Metodo Drum Power:

  • DRUM CIRCLE: orchestrazione di esperienze di creazione musicale partecipata, usando tamburi e percussioni di ogni tipo, che oggi sta conoscendo in tutto il mondo e in Italia un incredibile sviluppo applicativo in ambito educativo ed espressivo.
  • DRUM THERAPY: uso del suono per promuovere il benessere personale e sociale, esplorazione dell’effetto rigenerante e meditativo del suono e del ritmo del tamburo, anche nell’ambito di percorsi per persone con disabilità.
  • MUSICOMAIEUTICA: l’uso della musica (in particolare tamburi, percussioni e voce) per la conoscenza e la cura di sé, e lo sviluppo della proprio connessione con la natura, nell’ambito di percorsi di crescita personale o interventi di counselling o altro supporto psicologico.

Il corso si sviluppa attraverso un percorso integrato di:

  • PRE-WORK (compiti a casa, preliminari al corso)
  • 3 weekend formativi di gruppo (Formazione LIVE)
  • Una decina di webinar (Formazione ONLINE)
  • supervisione e mentoring individuale (solo per gli iscritti al programma MASTER).

Esplorerete il ritmo in tutte le sue sfaccettature: la voce, il movimento, la meditazione, le percussioni e i tamburi delle diverse tradizioni (Mediterraneo, Africa, Sud America, Nativi Americani, antichi popoli sciamanici del Nord Eurasia) — con il vostro intero essere!

È un viaggio alla scoperta della nostra profonda natura ritmica, e delle magnifiche possibilità che abbiamo di metterla in risonanza con gli altri per rendere il mondo … più vitale e vibrante!

Un modulo finale di etica professionale, comunicazione e marketing completerà l’opera, dandovi tutti gli strumenti di cui oggi ogni professionista ha bisogno per sviluppare la propria immagine online in modo efficace.

Vogliamo creare un gruppo di professionisti di eccellenza, e per appartenere alla tribù degli Ambasciatori del Ritmo la parte finale sulla comunicazione sarà la vera e propria ciliegina sulla torta.

CLICCA QUI E SCOPRI QUI I MASTER RHYTHM AMBASSADORS CHE HANNO FREQUENTATO LA PRIMA EDIZIONE DEL CORSO NEL 2015 E LEGGI LA LORO TESTIMONIANZA!

Un viaggio entusiasmante alla scoperta del potere del ritmo sul benessere personale e sociale, per tutte le persone che vogliono imparare a guidare esperienze individuali e di gruppo utilizzando il ritmo in tutte le sue forme!

Dai tamburi alla voce, dal risuonare con la nostra natura al suonare con la natura, passando per body percussion, canti e ritmi dal mondo … pronti a partire?!

CLICCA QUI E VAI AL SITO WEB DEDICATO PER SCARICARE LA PRESENTAZIONE COMPLETA DLE CORSO CON IL DETTAGLIO DEI CONTENUTI E TUTTE LE INFORMAZIONI LOGISTICHE.

1-2-TUTTI-INSIEME!

Diana Tedoldi

diana-tedoldi-drum-power

diana-tedoldi-drum-power

ikea music circle

Ikea Music Circle

Ad Aprile 2016 ho realizzato due esperienze per uno dei miei brand preferiti: Ikea! Qui ti parlo dell’Ikea Music Circle, che ho condotto al Dynamo Camp con 380 partecipanti, per la celebrazione finale della convention “Better together”,

In questo post ti racconto invece l’esperienza completamente diversa che ho guidato per il concept team Ikea, in diretta dall’Olanda, immersi nei boschi della Valle del Curone.

Nell’Ikea Music Circle ho coinvolto tutti gli store manager italiani, insieme con la Country manager e altre funzioni trasversali da tutta Europa, in un grande, potente drum circle che ho per l’occasione ribattezzato “Ikea Music Circle“, dato che suonavamo per metà i miei strumenti a percussione, e per l’altra metà oggetti Ikea!

Bidoni, grattuge, contenitori di ogni dimensione e foggia si sono così trasformati in strumenti musicali, e hanno dato vita a un’orchestra incredibile!

Non mi è MAI capitato di orchestrare un gruppo così numeroso che sia riuscito a tenere il tempo con così grande precisione, e a fare davvero MUSICA INSIEME.

In genere gruppi così numerosi sono particolarmente entropici (= fanno casino!) ma Ikea no: un risultato che mi fa comprendere una volta di più quanto il risultato estetico di un drum circle (e quindi, metaforicamente, qualunque risultato perseguito da un gruppo di lavoro) sia legato a quanto i partecipanti hanno sviluppato collaborazione reciproca, coordinamento, ascolto.

Ikea è è senz’altro un modello di organizzazione, coinvolgimento e  valorizzazione personale, integrazione delle differenze e  semplificazione della complessità: e tutto questo si è visto anche nel modo di suonare insieme.

Alla fine del drum circle, abbiamo vissuto attimi di puro godimento con il suono frusciante delle grattuge, il battito dolce dei tamburi più profondi, i metalli intonati (chimes), via via sempre più silenziosi, come l’eco lontane di fate chiaccherone dopo un temporale… veramente magico!

Congratulazioni a questa bella impresa che cambia il modo di vivere dei clienti, e che genera un ambiente organizzativo così coeso, e risonante. Team Power!

IKEA- Dynbamo Camp 2016

Foto credit: http://www.qualitytravel.it/dynamo-academy-ikea-italia-levento-better-together/

 

 

 

 

Ikea_nature_music_circle_xs

Tamburi nel bosco per Ikea Concept Team

Non ho mai dedicato neppure un articolo ai miei lavori di con il drum circle o la formazione esperienziale, ma ho voglia di iniziare a farlo, e lo stimolo mi viene in particolare dalle ultime meravigliose esperienze che ho realizzato per Ikea.

In questo post ti parlo dell’esperienza che ho guidato, in inglese, per un piccolo gruppo internazionale di 12 persone, i membri dell’Ikea Concept Team, in Italia in occasione del salone del Mobile di Milano, ospiti dell’Oasi di Galbusera Bianca per due notti, una serata di team building in cucina (vedi foto!) e una mattinata nel bosco con me fra esperienze di ascolto e connessione profonda con la natura, camminate consapevoli, creazione musicale partecipata con un magico soft drum circle nel bosco.

Team_cooking_Ikea

Il team cooking Ikea: il gruppo si prepara la cena, condividendo il piacere dle buon vino e della buona tavola, con ingredienti Bio prodotti nell’Oasi di Galbusera Bianca.

Alla fine dell’esperienza nel bosco, che aveva lo scopo di generare fra i partecipanti un forte sentimento di gruppo, abbiamo cantato insieme un adattamento di questa canzone, che ho imparato al corso di Art of Mentoring in Scozia nel 2014, e il commento più bello che potevo aspettarmi da uno degli impettiti manager è stato un “Waaaaaaao!” detto quasi sussurrando, dopo aver smesso di cantare insieme, ascoltando l’eco delle nostre voci nel bosco.

Ogni volta che conduco esperienze di questo tipo penso che è esattamente ciò di cui le persone, oggi, hanno più che mai bisogno: momenti in cui svuotare il pensiero, smettere di “fare”, attivare la propria capacità umana naturale di ascoltarci, connetterci in modo meno superficiale, attivando la nostra naturale capacità di stare bene, insieme, in ascolto e in risonanza con noi stessi, con gli altri, con la natura intorno a noi.

Portare le persone a vivere momenti di autentica e profonda connessione è senza dubbio la mia passione, e il mio talento.

Ed è ciò che voglio fare sempre di più, anche grazie al mio progetto Intelligenza Primitiva.

Nature power!

Ikea_drum_circle_nature_xs

Cerchio di suoni, nel bosco della Valle del Curone.

Il potere del tamburo

In questo articolo una delle nostre Ambasciatrici del ritmo, Sara Alborghetti, fonde le proprie conoscenze con quelle raccolte nel libro “L’Albero della Musica” per darci una panoramica sul potere del tamburo, sul ritmo e su come entrambi abbiano un profondo impatto sull’uomo e sul suo benessere.

Buona lettura!


 

Per l’uomo arcaico, la regolarità e la ripetitività, erano fattori di sicurezza, in ambito musicale e non solo. Da sempre infatti l’uomo basa la sua conoscenza e la sua vita sulla ciclicità naturale.

Da una parte quindi, l’uomo ha costruito le sue conoscenze e il modo di vivere, osservando la ciclicità della natura; dall’altro, si è formato nel ritmo sonoro dell’embrione nel ventre materno, che nasce dal battito del cuore della mamma. Per questi motivi, il battito del tamburo provoca un effetto profondo sul nostro sistema limbico, cioè sulla parte di noi più arcaica, più legata all’inconscio e alle emozioni!

Inizialmente il primo strumento a percussione è stato proprio il corpo umano, successivamente si è passati dal percuotere se stessi al percuotere “altro da sé”, ad esempio la terra, attraverso il battere dei piedi, delle mani ecc. Più tardi, le donne cominciarono a suonare gli utensili utilizzati in casa, mentre gli uomini le armi utilizzate per la caccia.

Piano piano, cominciarono a nascere i primi strumenti musicali.

Il tamburo divenne protagonista, nelle civiltà più antiche, in molte parti del mondo, di riti propiziatori, riti di passaggio e come elemento fondamentale all’interno del cosiddetto “viaggio sciamanico”.

L’utilizzo del tamburo nella storia è decisamente interessante, ed è stato una costante fino al giorno d’oggi (in alcune culture ancora lo si usa per raggiungere l’estasi o la transe, tramite il suono continuativo del tamburo), il che ci porta a fare alcune considerazioni sulla sua utilità anche per gli uomini e le donne di oggi.

Il mondo è vibrazione e, in quanto tale, suono (al di sopra e al di sotto della soglia umana di udibilità). Lavorare con il suono, il ritmo e il tamburo, ci permette quindi di entrare in relazione con la realtà stessa, in modo immediato.

Suonare questo strumento speciale insieme ad altre persone, attraverso diverse attività e con percorsi guidati di ascolto, esplorazione, improvvisazione e creazione musicale, genera effetti positivi sul nostro sistema vitale, sulla nostra relazione con noi stessi, con gli altri e con la terra.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità:

“La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non semplicemente l’assenza di infermità”.

L’utilizzo del tamburo riesce ad ottenere effetti benefici su diversi livelli (fisico, mentale, psichico e sociale) e si presta quindi ad essere un fattore di benessere sui diversi aspetti considerati dall’OMS stessa nella sua definizione di salute.


Dal 4 marzo guiderò un  percorso nel corso del quale lavoreremo proprio sul connetterci con il potere del tamburo, risvegliando il nostro benessere attraverso l’uso di tamburi e percussioni, lavorando su se stessi ma anche sulla relazione con gli altri.

Scopri tutto QUI.

Ecco i nuclei fondamentali dell’esperienza che vi proporrò:

DRUM CIRCLE

Il drum circle è un’esperienza nella quale un insieme di persone, sedute in cerchio, suonano tamburi e percussioni di ogni tipo, attraverso improvvisazioni guidate da un facilitatore.

Non è necessaria nessuna competenza musicale preliminare ma si imparerà ad ascoltare se stessi e la musica che si desidera fare, ascoltare gli altri per suonare CON il gruppo, ascoltare la musica che emerge, uscire da se stessi per essere completamente presenti nel cerchio, aprirsi alle relazioni che si creano.

Tutto questo riattiva e soddisfa in noi il bisogno arcaico di stare bene con gli altri, e di celebrare l’essere insieme, cantando, ballando, suonando come l’uomo fa dai tempi più antichi per celebrare la forza che nasce dall’essere insieme. Inoltre si va a creare un momento leggero ma profondo, in cui le persone possono lasciarsi andare, superare la paura del giudizio e dell’esporsi.

DRUM MEDITATION

Esploreremo attraverso tamburi e percussioni quello scambio continuo fra idem e autos che fonda la nostra identità personale e che è importante continuare a nutrire e curare.

  • IDEM, in greco, significa “uguale”, e per noi rappresenta in questo contesto ciò che ci rende uguali agli altri, ciò che condividiamo con gli altri esseri umani.
  • AUTOS in greco significa invece “sè, se stessi”, e rappresenta quindi il lato della nostra identità che ci contraddistingue, la nostra unicità, il nostro stile, le nostre emozioni e bisogni).

Daremo spazio all’ascolto di queste parte di noi, impararemo a conoscerle e a comprenderle, ci permetteremo di trovare sempre maggiore equilibrio e benessere.

Attraverso diverse attività legate al ritmo e al tamburo, faremo in modo di scivolare in uno stato di rilassamento profondo, uno stato di coscienza “alfa”, per allontanarci dallo stress della vita quotidiana e dedicarci totalmente a noi stessi e al ritrovamento di una centratura che la vita di tutti i giorni ci porta a perdere di vista.

Ti aspetto!

Sara Alborghetti.

Rhythm Ambassadors – Iscrizioni aperte!

RHYTHM AMBASSADORS è il programma di formazione della Drum Power Academy, dedicato a tutte le persone che vogliono imparare ad usare il potere del ritmo, del suono e delle percussioni nel lavoro individuale e con i gruppi.

  • Sogni anche tu di rendere questo mondo un luogo dove le persone possano sentirsi ancora parte di un villaggio umano pieno di armonia e cooperazione, dove incontrarsi, suonare insieme, sentirsi liberi di esprimere tutti i nostri colori, la nostra vitalità e la bellezza di sentirci insieme, nello stesso battito?
  • Vuoi risvegliare il tuo spirito musicale, e imparare come nutrire e custodire il tuo benessere usando la musica, il ritmo, il movimento, la voce, in modo libero e vitale?
  • Vuoi acquisire strumenti che ti rendano professionista del benessere attraverso il ritmo in contesti di gruppo?
  • Vuoi sviluppare la tua professionalità con strumenti avanzati di marketing personale, per imparare a costruire e a comunicare la tua immagine usando internet e i social media?

Se la risposta e’ sì! … Sei nel posto giusto!

RHYTHM AMBASSADORS è un programma di formazione unico, che integra la formazione sulla conduzione di drum circle insieme con l’approfondimento degli aspetti terapeutici del ritmo e del tamburo.


Come forse sai, nel 2006 ho pubblicato il mio primo libro “L’Albero della Musica – Tamburo, Stati altri di coscienza, Drum Therapy“, sull’uso terapeutico e rituale del tamburo dal neolitico ai giorni nostri. Il libro è il risultato di una ricerca decennale che ho portato avanti fra i 20 e i 30 anni, a partire da alcune esperienze personali che mi hanno spinto a interrogarmi sul potere del tamburo nel cambiare le nostre possibilità di percezione e consapevolezza, ampliandole.
E dal 2006 ad oggi ho lavorato con quasi 30.000 persone utilizzando il tamburo come agente di trasformazione personale e sociale.
L’esperienza e le conoscenze che ho elaborato in questi ultimi 10 anni saranno proprio il cuore di questo percorso di formazione, che ti invito ad approfondire scaricando la presentazione completa e aggiornata QUI. Ci trovi il programma dettagliato di ogni weekend e dei seminari online, il costo, le condizioni di partecipazione e la logistica.


Partecipando a Rhythm Ambassadors apprenderai a guidare drum circle ma non solo: conoscerai e vivrai approfonditamente in prima persona il potere del suono e del tamburo, imparando ad utilizzarlo nel corso di esperienze e percorsi individuali e di gruppo in molteplici ambiti.

Gli ambiti in cui potrai applicare le conoscenze e gli apprendimenti conseguiti durante il corso dipenderà dal resto delle competenze che già possiedi, dalle tue predilezioni, dal tuo background formativo e professionale.

Il colloquio preliminare all’iscrizione serve proprio a mettere a fuoco come questo percorso si può inserire nel contesto della tua crescita personale e professionale, per far sì che l’esperienza formativa “Rhythm Ambassadors” vada ad accrescere la tua capacità di esprimere e realizzare la tua unicità, il tuo genio nativo.

Scopri tutte le informazioni sui contenuti, la logistica e i prezzi in questo documento completo di presentazione.

Scrivi a info@drumpower.net se vuoi maggiori informazioni o se hai domande a cui non trovi risposta nel documento di presentazione generale.

Qui invece puoi iscriverti subito. I posti sono solo 20!

A presto!

Diana Tedoldi

PS: c’è un prezzo scontato per chi si iscrive entro il 31 Luglio 2015!


 

Programma affiliati xs


Vuoi diventare un affiliato Drum Power?

Aiutami a diffondere l’informazione su questo percorso di formazione, e per ognuno dei tuoi contatti che deciderà di iscriversi riceverai 80 €.

Scrivimi a contatto@intelligenzaprimitiva.it e ti invierò:

  • il codice personale di affiliazione, che i tuoi contatti dovranno usare per iscriversi
  • le istruzioni dettagliate del programma
  • un modello di email da utilizzare per impostare velocemente la tua comunicazione ad amici e conoscenti che potrebbero essere interessati ad iscriversi.

Drum Power ad EXPO 2015

Si è appena conclusa una delle settimane più incredibili di Drum Power! Un’esperienza unica, resa possibile grazie alla collaborazione avviata con l’Accademia Musicale della Sassonia che ha selezionato Drum Power come fornitore e supporter per la realizzazione di 5 drum circle al giorno, per 5 giorni, ad EXPO 2015 (Milano).

Nella settimana che il Padiglione della Germania ha dedicato alla Sassonia-Anhalt (uno degli stati federati tedeschi), abbiamo così avuto la possibilità di affiancare il direttore dell’Accademia, Peter Grunwald, facendo suonare ogni giorno una media di 300 persone, fra cui anche il Presidente stesso della Sassonia e molti altri rappresentanti istituzionali presenti alle varie cerimonie ufficiali.

Non è la prima volta che faccio 5 drum circle in una giornata, ma farlo per 5 giorni di fila, è stata un’esperienza al limite dell’umano!

Negli ultimi due giorni io ed Enrica eravamo sole a guidare cerchi di turisti italiani e stranieri, lasciando che la stanchezza dei giorni passati si rigenerasse naturalmente attraverso i drum circle stessi, i sorrisi delle persone, l’entusiasmo contagioso che fare musica insieme libera ogni volta nei partecipanti e anche in chi facilita il cerchio stesso.

Non finirò mai di stupirmi di quanto suonare e orchestrare drum circle mi carichi e rinnovi completamente la mia vitalità! D’altronde è proprio questo il drum power :-)!

Voglio condividere con voi i miei biggest learnings, gli apprendimenti più grandi di questi giorni:

  • “Iniziare un cerchio senza iniziare un cerchio”: è possibile fare un drum circle senza fare un cerchio? Fino a prima di EXPO la mia risposta sarebbe stata un sicuro NO. Ma ora è un meraviglioso ! Basta suscitare la curiosità, creando il setting giusto per smuovere l’interesse naturale delle persone nei confronti degli strumenti a percussione. Due persone che suonano gli djembè circondate da percussioni evidentemente “a disposizione” sono sufficienti per attrarre masse di persone che fino a 5′ prima non avrebbero mai neppure pensato di suonare un tamburo! Meraviglia, spontaneità, tribù. Drum Power! 
  • Teamwork in ascolto: l’esperienza più profonda di questa settimana è per me stata quella della capacità di collaborazione che si è sviluppata fra me, Enrica e Peter. Pur non conoscendo  il direttore dell’Accademia Musicale della Sassonia, dal primo minuto del nostro incontro si è subito manifestata una sintonia semplice, profonda, immediata, che ci ha permesso di gestire con scioltezza, fluidità e sicurezza situazioni nuove per tutti e tre e di grande complessità! Con un fugace sguardo, o un gesto al limite dell’invisibile, tutti sapevamo subito cosa fare, come offrire supporto, come gestire la situazione. Un gioco di squadra che non avevo MAI vissuto in nessuno dei tanti team con cui, nel tempo mi sono trovata a cooperare. Siamo arrivati al punto che Peter parlava in tedesco e io lo traducevo in Italiano, senza conoscere il tedesco! Che bello (chissà cosa avrò tradotto però..?!).

Mi piace l’idea di condividere anche i biggest learning di Enrica e dello stesso Peter: il team di facilitatori che, unito e con entusiasmo, ha contribuito alla realizzazione di ogni Drum Circle.

Enrica

  • Con ogni Drum Circle nasce un nuovo team, seppur estemporaneo. Come scrive Diana poco sopra, basta crear il setting giusto per s-muovere il naturale interesse delle persone verso gli strumenti a percussione. Non solo: il fare musica insieme, anche solo per 5 minuti, contribuisce a creare confidenza, coinvolgimento e consapevolezza di far parte di un gruppo comune. Ogni singolo partecipante è presente “insieme con” l’altro, ascoltando, divertendosi e impegnandosi nella riuscita della performance.
  • L’importanza di una facilitazione basata sul SENTIRE. Per quanto mi riguarda quest’esperienza in Expo è stata particolarmente speciale perché per la prima volta ho condotto un Drum Circle. Ho passato ore a prepararmi a casa, in autonomia e con il supporto di Diana ma… una volta in azione, con i partecipanti, ho ribaltato tutto il mio schema creato. Perché? Perché mi sono ascoltata, nell’interazione con il cerchio, e ho lasciato che le mie sensazioni, il mio corpo, la mia spontaneità, guidassero quel Drum Circle. Questo mi è servito a sperimentare una profonda connessione con i partecipanti, da essermi quasi affezionata ad ognuno di loro.  

Ho pensato che questa sintonia è stata possibile perchè tutti siamo molto allenati ad ascoltare, attraverso il drum circle.

E’ l’ascolto che rende facile il teamwork, e fa emergere quella capacità naturale che tutti noi abbiamo di adattarci flessibilmente alle circostanze, in efficienza e con efficacia.

Guardate qui una selezione delle più belle foto scattate dal 27 al 31 Maggio 2015!

La lunga estate calda Drum Power

L’estate è ormai alle porte e Drum Power la accoglie con un’agenda fitta di eventi al ritmo di tamburi!

Ti aspettiamo a suonare con noi, 1-2-TUTTI INSIEME!

  • Venerdì 22 Maggio, ore 20 – Bergamo, quartiere Grumello del Piano, Piazza Aquileia.  Saremo presenti con un colorato Drum Circle per l’iniziativa GrumHello!  L’evento è aperto a tutti e gratuito: faremo festa con il potere trainante del ritmo.
  • 27-31 Maggio, Expo Milano 2015, Spazi Fiera di Rho-Milano –   Drum Power è stato selezionato come miglior fornitore dall’Accademia Musicale della Sassonia e così saremo con loro nel Padiglione tedesco, ad Expo Milano 2015  con 5 Drum Circle al giorno! Veniteci a trovare nel Padiglione della Germania. 
  • 7 Giugno, Chiuduno (BG), dalle 15.30 alle 19 – Drum Circle al Parco Rili di Chiuduno (BG). Non perderti la discesa in piazza dell’associazione Grembiulino in Festa! L’evento è pubblico, gratuito e ci saranno strumenti musicali per tutti. Diamo volume al nostro ritmo!
  • 7 Giugno, BergamoFesta della Cooperazione Sociale Bergamasca.  Drum circle in apertura del concerto di Eugenio Finardi, con La Voce dei tamburi! Vi aspettiamo per una serata potente all’interno dell’Happening delle Cooperative!  Un’occasione imperdibile per suonare in un grande drum circle, in un contesto magico come quello del Lazzaretto.
  • 21 Giugno, Schilpario – Il Battito delle Orobie – Torna per il quarto anno consecutivo il progetto che unisce escursioni in montagna e ritmo dei tamburi. Per questa data non è previsto un Drum Circle ma saremo comunque presenti per goderci la bellezza dello stare tutti insieme in natura. Consulta qui il volantino dell’evento con i contatti ai quali richiedere ulteriori informazioni.
  • 3 Luglio, Torre Boldone (BG) – Il CRE di Torreboldone ha invitato Drum Power e La Voce dei Tamburi per una serata che unirà il tema dell’integrazione a quello della tavola. Portate quindi pentole e grattugie: nel corso del drum circle (alle ore 21) ci sarà una parte di … kitchen circle!
  • 5 luglioPrealpi orobie intorno a Bergamo – Salva la data per il CamminaOrobie con il Club Alpino Italiano e Associazione Nazionale Alpini, in cordata per la Montagna.  Escursionismo e Voce dei Tamburi ancora una volta insieme aql rifugio “Angelo Gherardi”.
  • 11-12-13 Luglio, Sappada (BL) – Drum Power nel cuore delle Dolomiti! Consulta il volantino qui allegato per far parte anche tu di questa iniziativa, che unisce per il quarto anno consecutivo il battito dei nostri tamburi con l’incanto degli scenari di alta montagna, trekking accessibile e musica. Nature power!
  • 28 Agosto, Bergamo – Drum Circle allo Spalto Sant’Agostino. Con il Progetto Senzacca e la Voce dei Tamburi, un drum circle nella bellissima cornice delle mura antiche di Città Alta.
  • 29 Agosto, Albano Sant’Alessandro (BG) – Drum circle al parco di Via La Marmora alle 21, in occasione della bellissima iniziativa dell’associazione Famigliamo, durante la quale le famiglie creano un grande accampamento per passare la notte nel più bel parco cittadino. Due giorni di labratori ed esperienze creative con un pizzico di avventura! –> in caso di maltempo l’iniziativa è rimandata al 5 Settembre.
  • 1 Settembre, Nembro – Dalle 21 vi aspettiamo al drum circle che terrò all’Oratorio San Filippo Neri di Nembro, nell’ambito della settimana di festa che parte a fine agosto. Se va come la prima volta qualche anno fa ci saranno più di 200 persone. Armatevi di tamburi e venite in massa!
  • 6 Settembre, Cavernago (BG) – Drum circle alle 21 in piazza di fronte al Comune, grazie a Tino Manzoni e al Progetto Senzacca. Portate i vostri tamburi e percussioni, se ne avete, se no come sempre ci sono strumenti per tutti! Vi aspettiamo per una serata vicino all’incantevole castello.
  • 12-13 settembre – Primo week end di formazione all’interno del programma Rhythm Ambassador. Scopri qui il nostro entusiasmante progetto per imparare ad usare il Metodo Drum Power in percorsi individuali e di gruppo, e diventare anche tu “Ambasciatore del Ritmo”!
  • 20 Settembre, Bergamo, Millegradini– Giunta alla quinta edizione. Percorreremo insieme le  bellezze della Città con le sue scalette che salgono verso  Città Alta e i Colli, durante una sana passeggiata. Avremo modo di fare insieme un magico Drum Circle nel cuore della parte più antica e suggestiva di Bergamo. Iniziativa gratuita e aperta a tutti.
  • 4 Ottobre – Altopiano di Selvino – ancora una volta insieme in occasione dell’uscita autunnale del Battito delle Orobie.

Resta aggiornato sui dettagli di tutti gli eventi: iscriviti subito alla newsletter Drum Power  cliccando su GO! nel fascione arancione qui sopra!

Vi aspettiamo!

Drum Power all’Expo 2015

Eccomi a scrivere di una grande notizia, un evento di grande prestigio a cui spero parteciperete numerosi!

Drum Power sarà infatti partner dell’Accademia Musicale della Sassonia per la realizzazione di drum circle nel Padiglione della Germania!

Dal 27 al 31 Maggio, Diana Tedoldi vi aspetta quindi per suonare insieme in questa incredibile occasione. Ecco gli orari:

27 Maggio:

  • Drum circle alle 12.00-12.30; 13.27-14; 15-15.30; 18.27-19.
  • 16-1630: Cerimonia ufficiale di apertura della settimana musicale con drum circle e big band jazz.

28, 29 e 30 Maggio:

  • Drum circle nei seguenti orari: 12.00-12.30; 13.27-14; 15-15.30; 16.27-17, 18.37-19.

31 Maggio:

  • Drum circle nei seguenti orari: 12.00-12.30; 13.27-14; 15-15.30; 16.27-17, 19.12-19.42.

Vuoi leggere la notizia completa nel sito web di Expo 2015? Vai qui!

Per noi di Drum Power essere stati coinvolti è motivo di grande orgoglio ma vorremmo condividerlo con tutti voi, suonando tutti insieme nello stesso battito, quindi.. venite a trovarci!

Approfondisci il programma del Padiglione tedesco: Drum Power ad Expo 2015 – Padiglione Germania

Women Tree – drum circle a Milano

Women Tree è un evento della Rete al Femminile Milano in cui il talento femminile nutre e sostiene il grande albero dei talenti delle donne, che mostra i suoi frutti e si mette a disposizione di tutti in un evento gratuito.

Dalle ore 11.00 alle ore 23.00: workshop, sessioni individuali e laboratori gratuiti e aperti a tutti organizzati dalla Rete al Femminile Milano.

Io vi aspetto dalle 13.15 alle 14 per un laboratorio molto particolare:

DRUM CIRCLE – Il cerchio dei tamburi

Laboratorio esperienziale di ascolto, teamwork, risonanza e ascolto

Suoneremo insieme tamburi e percussioni di ogni tipo, per scoprire la forza e la bellezza che nascono dal sentirci insieme, connessi, in ascolto, integrando le nostre diversità nel creare ritmi e melodie soprendenti.

Vi parlerò anche dei miei ingredienti speciali di felicità personale e professionale, e li vivremo tutti insieme in diretta nell’esperienza del drum circle.

In tutto l’arco della giornata vi aspettano workshop, sessioni individuali e laboratori organizzati per aree tematiche, con lo scopo di esplorare ogni sfaccettatura delle donne di oggi.

TUTTO GRATUITO E APERTO A TUTTI!

Ma vi suggerisco di registrarvi da questo link: WOMENTREE.

Queste le aree tematiche previste:

  • La donna che vive la sua casa (gli ambienti e tutto ciò che rimanda al mondo domestico compresa la cucina)
  • La donna creativa (artigianato e discipline artistiche)
  • La donna che è moglie e madre (famiglia & bambini)
  • La donna e l’alimentazione
  • La donna che esalta il suo essere donna (immagine e femminilità, look e accessori)
  • La donna che si prende cura di sè per trovare sempre nuove energie (benessere e salute)
  • La donna che lavora e che nel lavoro trova soddisfazione (rinascita personale e professionale)
  • La donna economa (soldi e finanza)
  • La donna al passo con i tempi e la tecnologia (vita digitale)
  • La donna che si comunica e si valorizza (brand image e comunicazione)

Hashtag ufficiale dell’evento: #MiWomenTree

Dove: alla Fabbrica del Vapore (MIlano, mappa QUI).

Programma completo di tutti i workshop: QUI.

Vi aspetto!

Diana Tedoldi

 

Credits immagine: da Rete al Femminile Milano.

Link di riferimento Green Utopia: greenutopia.architetto.info